MSN Home  |  My MSN  |  Hotmail
Sign in to Windows Live ID Web Search:   
go to MSNGroups 
Free Forum Hosting
 
Important Announcement Important Announcement
The MSN Groups service will close in February 2009. You can move your group to Multiply, MSN’s partner for online groups. Learn More
magnolia-bbmagnolia-bb@groups.msn.com 
  
What's New
  
  COMMIATO  
  La nostra insegna by dulcamara  
  LA NOSTRA INSEGNA (by Tony, alias Cagliostro)  
  LA NOSTRA AUTO DI RAPPRESENTANZA  
  REGOLE E TEMI DELLA COM  
  IL NOSTRO MANIFESTO  
  RUBRICHE-ARGOMENTI  
  BACHECHE Multiple -x tutti i Messaggi  
  BALLI E FESTE DANZANTI  
  BALLI E DANZE  
  BENVENUTI WELCOME  
  ATMOSFERE by Sea  
  Ciao (dico a te)  
  COS'E' MAGNOLIA  
  DOVE SIAMO  
  COSA ACCADE IN CITTA' E DINTORNI  
  News eventi cult  
  INCONTRI  
  Incontri-Raduni  
  LA CACCIA DELLE SIGNORIE-Iniziativa speciale  
  GLI AMICI LONTANI  
  SonoPassatiDaQui  
  ARTE CULINARIA -BOTANICA-RICETTE  
  RicetteCuriosità  
  Pictures  
  IL SALOTTINO GIALLO  
  ............  
  IRREALE REALE SURREALE  
  DiceDisegnaL'Ing  
  PcWeb e dintorni  
  La tua pagina Web  
  PENSIERI D'AUTORE  
  SuggestioniCitaz  
  RIDIAMO INSIEME  
  Massì! ridiamo  
  ATTUALITA' 1  
  Curiosità  
  Collegamenti  
  LINK DEI NS AMICI + GEMELLAGGI  
  LA NONNA FACEVA COSI'  
  Rimedi spiccioli  
  TRAME DELLA MEMORIA  
  RestiRecuperi  
  IL "NOSTRO" ITALIANO  
  Errori e dubbi  
  I PENSIERI DEGLI AMICI (poesie ed altro)  
  Poesie nostre  
  GIOCHIAMO CON LE PAROLE Indovinelli ecc  
  Indovinelli ecc  
  STAMPA QUOTIDIANA E NON SOLO  
  Notiziando  
  MTEOSAT E METEO IN ROMAGNA  
  CHE TEMPO FA IN ROMAGNA  
  Link ARPA EMR PREVISIONI  
  LA Ns.PROVINCIA  
  Programma delle Giornate Pio Manzù  
  ULTIMOMETRO' RACCONTI E STORIE/Selezione  
  Storie by Ultimo  
  FEMMINILE  
  ladonnanelmondo  
  Digi Clik Album  
  ARTICOLI -Cronaca e racconti  
  Gli Scritti di VAGABONDO  
  Vagabondo scrive  
  COMinProgress  
  LavagnaDellaCom  
  LA CUCINA DEI PENSIERI-Menù à la carte di "LVdO"  
  LVdO MAGAZINE  
  FINESTRA SUL MONDORischiDiViaggio  
  RischiDiViaggio  
  PAGINAdellaScienza  
  AngoloScienza  
  SCIENZA IN PILLOLE  
  Ns.interventi  
  COME FESTEGGI IL NATALE?  
  LeFesteNatalizie  
  SCRITTI x VILLA VIVA  
  scritti da noi  
  PAGINA DI DOMENICO NASO  
  poesie haiku  
  Mi domando  
  IL NOSTRO ZODIACO  
  I numeri dello zodiaco  
  geometria e Zodiaco  
  Una costellazione di troppo?  
  il cammino del sole  
  Sole Luna Terra Vento  
  DALL'ASTROMANTICA ALL'ASTROLOGIA  
  c.p. atmosfere  
  
  
  Tools  
 
Notiziando : esecuzioni a Teheran
Choose another message board
 
     
Reply
(1 recommendation so far) Message 1 of 1 in Discussion 
From: MSN NicknameLa_voce_delle_onde  (Original Message)Sent: 7/27/2008 4:59 PM
Premessa alla notizia di oggi:
 
Sono personalmente contro la pena di morte,
perché  - è una delle poche cose di cui sono certa -
non serve a niente ammazzare i condannati
ancorché stupratori, assassini e tratticanti.
Come dovunque e sempre servirebbe cultura
e benessere dell'anima, ma si sa, sono processi lunghi
ammesso che la società contemporanea di ogni luogo,
di ogni paese della terra, lo consideri un bene comune da perseguire
Il guaio è che a parole difendono tutti i diritti umani e nei fatti,invece, vige il chissenefrega
 
Eccovi l'articolo
da Corrieredellasera.it
Esteri  

LE ACCUSE ERANO STRUPRO E TRAFFICO DI DROGA
Iran: impiccate 29 persone in una mattina
L'esecuzione all'alba a Teheran. Quasi cento le condanne a morte eseguite dall'inizio dell'anno
TEHERAN (Iran) - Ventinove persone, tutte condannate per omicidio, stupro e traffico di droga, sono state giustiziate per impiccagione domenica mattina all’alba a Teheran, nella prigione di Evin. Lo ha annunciato la televisione di Statoi, citando fonti governative. Nelle ultime settimane la polizia iraniana ha effettuato decine di arresti, nell'ambito di un'operazione su vasta scala per reprimere i «comportamenti immorali». Si tratta dell’esecuzione con il più alto numero di condannati registrata negli ultimi anni nel Paese islamico.
«PUNIAMO I MALFATTORI» - Le autorità iraniane hanno moltiplicato le condanne a morte con l’intento di contrastare l’aumento della criminalità, in particolare le rapine a mano armata, i sequestri e il traffico di droga. «L’impiccagione di questi malfattori dimostra la determinazione della repubblica islamica a contrastare il crimine organizzato - ha dichiarato in tv il Procuratore generale di Teheran, Saed Mortazavi - con l’aiuto dei cittadini, Teheran diventerà la città meno sicura al mondo per i trafficanti di droga, i malfattori e i violenti». L’ayatollah Mahmoud Hachémi Shahroudi, detentore del potere giudiziario, ha deciso di recente di limitare le impiccagioni pubbliche per evitare campagne ostili contro il paese. Da oltre un anno, è stato inoltre lanciata una campagna per «migliorare la sicurezza fisica e morale nella società», dando la caccia a criminali e trafficanti di droga, ma prendendo di mira anche le donne che non indossano con la dovuta accortezza il velo e gli uomini che hanno tagli di capelli all’occidentale e indossano abiti considerati contrari all’islam. Nonostante l’impressionante dispiegamento di polizia nel Paese, le autorità non sono però riuscite a debellare criminalità e traffico di droga. Gran parte della droga prodotta in Afghanistan arriva in Iran (paese che conta quasi due milioni di tossicodipendenti e consumatori sporadici), per poi raggiungere anche i mercati europei e arabi.
I NUMERI DEL BOIA - Sono state più di cento le persone giustiziate in Iran dall’inizio del 2008 (almeno 155 secondo i calcoli dell'agenzia di stampa France Presse; Amnesty International fa sapere invece che nel 2007 le esecuzioni sono state 317). Per numero di condanne a morte la Repubblica Islamica è al secondo posto nel mondo, dopo la sola Cina, e precede Paesi quali Arabia Saudita, Pakistan e Usa. Non è la prima volta in cui esecuzioni di massa del genere sono condotte nella famigerata prigione di Evin: lo scorso 2 gennaio vi furono giustiziate simultaneamente tredici persone; nel settembre 2007 furono messi a morte nello stesso giorno 21 condannati, ma la pena capitale fu applicata loro non nel medesimo sito bensì in due differenti.


First  Previous  No Replies  Next  Last