MSN Home  |  My MSN  |  Hotmail
Sign in to Windows Live ID Web Search:   
go to MSNGroups 
Free Forum Hosting
 
Important Announcement Important Announcement
The MSN Groups service will close in February 2009. You can move your group to Multiply, MSN’s partner for online groups. Learn More
magnolia-bbmagnolia-bb@groups.msn.com 
  
What's New
  
  COMMIATO  
  La nostra insegna by dulcamara  
  LA NOSTRA INSEGNA (by Tony, alias Cagliostro)  
  LA NOSTRA AUTO DI RAPPRESENTANZA  
  REGOLE E TEMI DELLA COM  
  IL NOSTRO MANIFESTO  
  RUBRICHE-ARGOMENTI  
  BACHECHE Multiple -x tutti i Messaggi  
  BALLI E FESTE DANZANTI  
  BALLI E DANZE  
  BENVENUTI WELCOME  
  ATMOSFERE by Sea  
  Ciao (dico a te)  
  COS'E' MAGNOLIA  
  DOVE SIAMO  
  COSA ACCADE IN CITTA' E DINTORNI  
  News eventi cult  
  INCONTRI  
  Incontri-Raduni  
  LA CACCIA DELLE SIGNORIE-Iniziativa speciale  
  GLI AMICI LONTANI  
  SonoPassatiDaQui  
  ARTE CULINARIA -BOTANICA-RICETTE  
  RicetteCuriosità  
  Pictures  
  IL SALOTTINO GIALLO  
  ............  
  IRREALE REALE SURREALE  
  DiceDisegnaL'Ing  
  PcWeb e dintorni  
  La tua pagina Web  
  PENSIERI D'AUTORE  
  SuggestioniCitaz  
  RIDIAMO INSIEME  
  Massì! ridiamo  
  ATTUALITA' 1  
  Curiosità  
  Collegamenti  
  LINK DEI NS AMICI + GEMELLAGGI  
  LA NONNA FACEVA COSI'  
  Rimedi spiccioli  
  TRAME DELLA MEMORIA  
  RestiRecuperi  
  IL "NOSTRO" ITALIANO  
  Errori e dubbi  
  I PENSIERI DEGLI AMICI (poesie ed altro)  
  Poesie nostre  
  GIOCHIAMO CON LE PAROLE Indovinelli ecc  
  Indovinelli ecc  
  STAMPA QUOTIDIANA E NON SOLO  
  Notiziando  
  MTEOSAT E METEO IN ROMAGNA  
  CHE TEMPO FA IN ROMAGNA  
  Link ARPA EMR PREVISIONI  
  LA Ns.PROVINCIA  
  Programma delle Giornate Pio Manzù  
  ULTIMOMETRO' RACCONTI E STORIE/Selezione  
  Storie by Ultimo  
  FEMMINILE  
  ladonnanelmondo  
  Digi Clik Album  
  ARTICOLI -Cronaca e racconti  
  Gli Scritti di VAGABONDO  
  Vagabondo scrive  
  COMinProgress  
  LavagnaDellaCom  
  LA CUCINA DEI PENSIERI-Menù à la carte di "LVdO"  
  LVdO MAGAZINE  
  FINESTRA SUL MONDORischiDiViaggio  
  RischiDiViaggio  
  PAGINAdellaScienza  
  AngoloScienza  
  SCIENZA IN PILLOLE  
  Ns.interventi  
  COME FESTEGGI IL NATALE?  
  LeFesteNatalizie  
  SCRITTI x VILLA VIVA  
  scritti da noi  
  PAGINA DI DOMENICO NASO  
  poesie haiku  
  Mi domando  
  IL NOSTRO ZODIACO  
  I numeri dello zodiaco  
  geometria e Zodiaco  
  Una costellazione di troppo?  
  il cammino del sole  
  Sole Luna Terra Vento  
  DALL'ASTROMANTICA ALL'ASTROLOGIA  
  c.p. atmosfere  
  
  
  Tools  
 
Notiziando : non telefonate guidando: se proprio dovete, fermatevi
Choose another message board
 
     
Reply
(1 recommendation so far) Message 1 of 1 in Discussion 
From: MSN Nicknamebbmagnolia  (Original Message)Sent: 5/29/2006 7:01 AM
Fonte: La Repubblica.it
Chiacchierare al telefonino mentre si guida l'auto è diventato uno "sport" popolare come il calcio. Ma non tutti sanno che parlare al telefono cellulare mentre si è al volante può essere ancora più pericoloso della guida in stato ebbrezza. E' questo il dato allarmante emerso dalla ricerca scientifica commissionata da "Direct Line", compagnia di assicurazioni telefonica e internet del gruppo Royal Bank of Scotland, uno dei principali gruppi bancari del mondo, al Transport Researche Laboratory, centro britannico di livello internazionale in test sulla sicurezza stradale.
Lo studio condotto da T. R. L., grazie a un simulatore di guida, ha misurato i tempi di reazione e le performance al volante di un campione di 20 persone. I risultati della ricerca dimostrano che i tempi di reazione di chi guida con il telefonino in mano sono in media più lenti del 50% rispetto a chi guida in condizioni normali. Chi parla al cellulare tenendolo in mano fa fatica a mantenere una velocità costante, tende a non rispettare la distanza di sicurezza e impiega mezzo secondo in più a reagire rispetto a quando le condizioni sono normali: in sostanza, alla velocità di 110km/h, percorre 14 metri in più prima di fermarsi.
La ricerca mette anche in evidenza come l'utilizzo di vivavoce e auricolare, se pur consentito, non elimina il rischio: il tempo di reazione resta infatti più elevato rispetto a una guida tradizionale e la distanza di arresto, rispetto ai 31 metri rilevati in condizioni normali, è pari a 39 metri in caso di utilizzo del telefonino con le mani libere.
L'uso del telefonino risulta quindi più pericoloso rispetto all'assunzione di alcool e su questa notizia c'è poco da scherzare: i test hanno rilevato performance migliori in chi aveva un tasso di alcool nel sangue superiore a quanto consentito dalla normativa rispetto ai guidatori che parlavano al telefono durante la guida.
"L'uso del cellulare è pericoloso e, perfino quando si rispetta la norma che prevede l'utilizzo di vivavoce o auricolare, è necessaria molta prudenza, commenta James Brown, amministratore delegato Direct Line Italia, ma la crescita del numero di contravvenzioni da parte della Polizia Stradale sulle autostrade e strade extraurbane italiane sembra indicare che il rischio sia sottovalutato dagli automobilisti".
E i dati della forniti dalla Polizia di Stato italiana sono poco confortanti: dall'inizio dell'anno al 30 aprile 2006 sono state comminate 13.212 contravvenzioni legate al mancato uso di vivavoce o auricolare (art. 173 del Codice della Strada), il 13% in più rispetto allo stesso periodo del 2005. In tutti i primi quattro mesi è stato registrato un incremento del numero di contravvenzioni variabile tra il 6 e il 20%. Un incremento a dir poco preoccupante se si pensa alle possibili conseguenze in caso di incidenti.
"Direct Line si occupa di tutelare i rischi e il suo sforzo è individuare le possibili strade per ridurre i fattori che generano pericolo sia per chi guida sia per chi può subire danni dalle loro azioni, continua Brown, guidare con la massima prudenza abbassa i fattori di rischio per chi guida e per tutti i cittadini ed è anche il modo migliore per risparmiare sull'assicurazione auto, il cui prezzo dipende in modo diretto dai rischi rappresentati dai comportamenti degli automobilisti".
Per arginare questo fenomeno nei prossimi mesi, la compagnia di assicurazioni ha in programma di sviluppare diverse attività informative per incentivare la sicurezza al volante e favorire atteggiamenti più prudenti e meno rischiosi. (m.r.)

(28 maggio 2006)
 


First  Previous  No Replies  Next  Last